11/09/2019 – Con il parere di precontenzioso n. 2211/2019, l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha fornito chiarimenti in ordine alla portata della disposizione recata dall’articolo 80, comma 4 del D.Lgs. 50/2016.
In particolare, l’ANAC ha precisato come, ai fini della esclusione da una procedura di affidamento pubblica, rilevi anche l’irregolarità fiscale definitivamente accertata rispetto al mancato pagamento di tributi locali, laddove il debito dell’impresa abbia valore superiore a 5.000 euro.