18/12/2018 – Tra le varie misure, il provvedimento ha apportato modifiche all’art. 80 del Codice degli Appalti, al fine ad assicurare la coerenza della normativa interna in tema di motivi di esclusione dalle gare con la disciplina europea, garantendo la piena tutela delle stazioni appaltanti in caso di gravi illeciti professionali o carenze nell’esecuzione di precedenti contratti.