21/06/2018 – Con parere n. 1567 del 18 giugno scorso, il Consiglio di Stato (Commissione Speciale) si è espresso favorevolmente sullo schema di Linee Guida n.5 dell’ANAC, in materia di gestione degli utili derivanti dalla esecuzione dei contratti d’appalto o di concessione sottoposti alla misura di straordinaria gestione, ai sensi dell’art. 32, d.l. n. 90 del 2014. (“Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari”).

Il richiamato articolo 32, attraverso un innovativo meccanismo di commissariamento, si propone di assicurare la completa esecuzione delle opere pubbliche di rilevante interesse, scongiurando, al contempo, il rischio derivante dall’infiltrazione criminale nelle gestione delle imprese appaltanti.

In tal senso, il documento dell’Anticorruzione, soggetto al preventivo vaglio di Palazzo Spada in considerazione della delicatezza della materia, è volto a garantire la corretta funzionalità della norma in questione, fornendo importanti indicazioni operative di dettaglio, soprattutto con riguardo ai profili che interferiscono con attività di competenza di altri organi istituzionali.



PUBLIC PROCUREMENT INSTITUTE

00197 Roma
Via G. Mercalli, 11
T. +39 06 80692287
F. +39 06 8070845
info@publicprocurementinstitute.com
www.publicprocurementinstitute.com

SEGUICI SU

CONTATTACI