20/05/2019 – L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha istituito un gruppo di lavoro incaricato di effettuare un primo approfondimento sulle principali novità introdotte dal Decreto Legge 18 aprile 2019 n.32 sul sistema degli appalti pubblici, valutando l’impatto delle modifiche in esso previste sul quadro normativo vigente, anche al fine di segnalare a Governo e Parlamento possibili criticità sul tema.
Il relativo report, pubblicato sul sito dell’ANAC il 17 maggio u.s., evidenzia in particolare una serie di problematiche applicative che riguardano il ritorno al Regolamento attuativo unico, gli appalti sotto-soglia, le figure dei Commissari straordinari, la trasparenza, i motivi di esclusione dalle gare, il subappalto, le centrali di committenza, la qualificazione delle stazioni appaltanti.
In considerazione della rilevata incertezza che caratterizza il fremework legislativo in materia, l’Autorità invita a prestare particolare attenzione al coordinamento generale della disciplina.