13/09/2019 – Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.207 del 4 settembre u.s. del decreto legge 3 settembre 2019, n. 101, recante “Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali”, sono entrate in vigore le modifiche al c.d. fondo “salva opere”. Sul provvedimento è stato avviato dal Senato l’iter per la conversione in legge.
Il Fondo, istituito dal d.l. Crescita (n.34/2019), prevede una tutela economica a favore delle imprese fornitrici o subappaltatrici con crediti insoluti a causa di procedure di crisi aziendali degli operatori contraenti.
Con le recenti modifiche vengono introdotti alcuni chiarimenti e precisazioni, allo scopo di estendere la portata del provvedimento.
Si attende ora l’emanazione di un decreto attuativo Mit-Mef che individui i criteri di assegnazione delle risorse.