Creare un’Europa climaticamente neutra entro il 2050: questo l’obiettivo principale cui punta l’European Green Deal, il piano finanziario annunciato lo scorso dicembre e presentato oggi dalla Commissione Europea al Parlamento Europeo. L’impegno è quello di stanziare e mobilitare fondi, creando un contesto in grado di agevolare e stimolare gli investimenti pubblici e privati necessari ai fini della transizione verso un’economia a impatto climatico zero, competitiva e inclusiva. Il piano chiarisce le modalità di distribuzione dei fondi e di scelta dei relativi beneficiari.

L’inclusività e la crescita sono alla base del programma che prevede 100 miliardi di euro nel periodo 2021-2027, con una specifica attenzione alle aree geografiche che saranno economicamente e socialmente più in difficoltà nella fase di transizione economica.
Il sostegno economico sarà accompagnato dall’assistenza tecnica a Stati membri e investitori, garantendo il coinvolgimento delle comunità interessate, delle autorità locali, dei partner sociali e delle organizzazioni non governative.