Ad un anno di distanza dal c.d. decreto semplificazioni (d.l n.76/2020) il Governo torna sul tema, con un analogo provvedimento che apporta ulteriori modifiche alla disciplina dei contratti pubblici: in particolare, conferma a tutto giugno 2023 la già disposta normativa “in deroga” ed interviene anche “a monte”, sul fronte delle autorizzazioni ambientali, paesaggistiche e culturali.
Innovazioni di rilievo riguardano poi la digitalizzazione dei procedimenti e l’operatività della legge n.241/90, a partire dalla nuova disciplina del silenzio assenso.

Nel testo trovano spazio, inoltre, una serie di disposizioni volte favorire interventi di rigenerazione urbana, l’edilizia sanitaria, l’efficientamento energetico e l’economia circolare.

Proprio allo scopo di illustrare i contenuti del Decreto-Legge 31 maggio 2021, n. 77 “Governance del Piano nazionale di rilancio e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure“, pubblicato in G.U. n. 129 del 31 maggio 2021, PPI – Public Procurement Institute e Piselli&Partners organizzano, per il prossimo 15 giugno, una apposita sessione di lavoro, nel corso della quale i professionisti dello Studio si alterneranno nel dare una prima lettura dei punti di maggiore impatto innovativo, che saranno in seguito oggetto di apposite iniziative di approfondimento.

Apertura e coordinamento dei lavori saranno curati direttamente dal Founding Partner Pierluigi Piselli; le conclusioni sono affidate all’Of Counsel Stefano de Marinis.

L’iscrizione si perfeziona cliccando sul seguente link: https://bit.ly/DecSemp21.
Per ulteriori informazioni: studio@piselliandpartners.com.